A Recco arrivano gli eco-ausiliari: giro di vite su rifiuti e deiezioni canine

cani-2

A Recco arrivano gli eco-ausiliari, per affiancare gli agenti della polizia locale nella corretta gestione dei rifiuti urbani e, in particolar modo, per intensificare i controlli nei confronti di chi conduce amici a quattro zampe, senza rispettare il regolamento comunale che obbliga tutti i cittadini a raccogliere gli escrementi lasciati dai propri animali.

La giunta ha infatti approvato una delibera che istituisce la figura degli eco-ausiliari con funzioni di informazione e prevenzione, controllo e accertamento delle violazioni a regolamenti e ordinanze. “La sorveglianza ambientale è uno degli obiettivi centrali della nostra agenda politica. I due eco-ausiliari, selezionati tra il personale Amiu con formazione specifica, avranno il compito di migliorare la gestione dei rifiuti e promuovere la responsabilità civile tra i cittadini. Raccogliere le deiezioni canine in un sacchetto e depositarle nel più vicino cassonetto dedicato è un gesto di civiltà”, chiariscono il sindaco Carlo Gandolfo e l’assessore all’ambiente Edvige Fanin. L’istituzione degli eco-ausiliari non graverà sul bilancio comunale.