Aids in Liguria: i casi vengono scoperti tardi. Come funzionano test e prevenzione

ospedale San Martino

Si celebra oggi 1° dicembre la Giornata mondiale contro l’AIDS.

I dati in Liguria dicono che le persone con infezione da Hiv sono circa 2.500 e sono stati 60 i nuovi casi di infezione registrati nel corso del 2022. La maggior parte di questi vengono presi in carico nella fase avanzata della malattia, scoperta attraverso accertamenti, per lo più, attuati per altre patologie, in una condizione che generalmente comporta il ricovero in ospedale.

Per sensibilizzare la popolazione su HIV, ma anche sulle altre malattie sessualmente trasmissibili, Regione Liguria ha realizzato una campagna di comunicazione che prende il via oggi sui canali social istituzionali. Si sottolinea, in particolare, che è attiva una profilassi pre-esposizione, che consiste in una somministrazione gratuita di una compressa di farmaco che previene l’Hiv e viene prescritta dall’infettivologo dell’ospedale. “In Liguria – spiega poi il direttore generale di Alisa Filippo Ansaldi – il test HIV è disponibile gratuitamente per la popolazione nei centri Asl, negli ospedali, nei centri di Malattie Infettive e Igiene”.