Al via la campagna di vaccinazione antinfluenzale, l’Asl 4 ha comprato 25 mila dosi

Il dottor Giorgio Zoppi
Il dottor Giorgio Zoppi
Il dottor Giorgio Zoppi

Per vaccinarsi c’è tempo fino al 31 dicembre. Quest’anno l’Asl 4 Chiavarese ha promosso una campagna informativa rivolta ai diabetici. Aperta anche la vaccinazione antipneumococco.

Ha preso il via oggi in Liguria la campagna di vaccinazione antinfluenzale. L’Asl 4 Chiavarese ha acquistato 25 mila dosi di vaccino. Per vaccinarsi c’è tempo fino al 31 dicembre e la nuova influenza sembra più aggressiva di quella dello scorso anno. Il dottor Giorgio Zoppi, responsabile della struttura complessa Igiene e Sanità Pubblica e della struttura semplice Profilassi delle malattie infettive, spiega perché è importante vaccinarsi: “Perché l’influenza è una malattia contagiosa diffusa in tutto il mondo, pericolosa per alcune categorie, i vaccini sono sicuri ed efficaci e vaccinandosi si protegge se stessi e tutti coloro che ci stanno intorno”. Mediamente in Italia si ammalano di influenza 6/7 milioni di persone all’anno. Per le complicanze, in Europa i decessi annuali sono calcolati in 15/70 mila, in Italia fra i 4 e gli 8 mila. Il vaccino ha la capacità di prevenire più del 60% di tutti i casi di influenza, il 50-60% delle ospedalizzazioni e l’80% dei decessi. Ci si può vaccinare presso i medici di base e presso gli uffici dedicati dell’Asl 4 di Chiavari, Rapallo, Santa Margherita Ligure, Sestri Levante, Cicagna, Borzonasca, Rezzoaglio e Varese Ligure. La vaccinazione è gratuita per chi ha almeno 65 anni e per chi ha più di 6 anni ed è affetto da patologie che aumentano il rischio di complicanza. Quest’anno l’Asl 4 ha mandato una lettera informativa a 6.000 diabetici residenti sul territorio, sui rischi legati all’influenza e sui benefici della vaccinazione. Possono vaccinarsi anche presso il Centro di diabetologia di Chiavari, tutti i venerdì dalle 9 alle 12. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito dell’Asl 4. L’Asl promuove inoltre la vaccinazione antipneumococco, utile per prevenire polmoniti, meningiti e sepsi. Il piano prevede quest’anno la convocazione diretta per chi è nato nel 1944 e nel 1945. Questo vaccino può essere effettuato durante tutto l’anno.