Allerta del 2 novembre, la situazione delle scuole: diversi Comuni tengono aperto

03 Scuola Sestri Levante

Come ad ogni allerta arancione, le scuole del Tigullio, domani, 2 novembre, per lo più saranno chiuse.

Confermano la chiusura, infatti, Sestri Levante, Casarza Ligure, Lavagna, Rapallo, Santa Margherita, i plessi della Fontanabuona e della Val d’Aveto.

Le terranno aperte, invece, i Comuni di Leivi e Zoagli, dove il sindaco, Fabio De Ponti, dice: “Non abbiamo registrato criticità sul territorio a seguito degli scorsi fenomeni, la scuola permette lo svolgimento delle lezioni in sicurezza, quindi teniamo aperto”. Tiene aperto anche il Comune di Carasco.

A Cogorno, scuole aperte, ad eccezione del nido “I pulcini ballerini”. Chiuse, invece, le strutture sportive, come il centro anziani.

A Chiavari, per ora, nessuna comunicazione diversa rispetto al piano di protezione civile che, in caso di allerta arancione, chiude solo questi plessi: Istituto Assarotti in viale Millo 4; via Castagnola civici 2/4 11/ 15;  via Santa Chiara civico 20, limitatamente all’immobile adiacente il rio Bacezza; Casa Marhesani in viale Millo 121.

 

Essendo il 2 novembre, anche la chiusura dei cimiteri condiziona una tradizione come la partecipazione alla messa di commemorazione dei defunti. Quella di Chiavari sarà celebrata dal vescovo, Giampio Devasini, alle 18, nella Cattedrale di Nostra Signora dell’Orto. A Rapallo, messa alle 18 nella basilica dei Santi Gervasio e Protasio, a Santa Margherita alle 15.30 sempre nella basilica del centro.