AngavaL scrive a prefetto, commissario e municipale: “L’uscita della scuola di Cavi è pericolosa”

AngavaL
AngavaL
Andrea Giorgi, presidente di Angaval

Protesta l’ex consigliere comunale Andrea Giorgi: “Le auto bloccano la strada all’uscita degli alunni e lo scuolabus non riesce a fare manovra. Servono i vigili”.

A Lavagna il movimento civico AngavaL ha scritto a Prefetto, commissario prefettizio e polizia municipale, per segnalare le difficoltà che incontra lo scuolabus che al pomeriggio raccoglie gli alunni della scuola elementare Vera Vassalle di Cavi, a seguito delle auto parcheggiate nella rampa iniziale di Via Romana. Il presidente Andrea Giorgi spiega che AngavaL ha effettuato un sopralluogo alcuni giorni fa: la strada era bloccata ed era impossibile salire a parcheggiare sul retro dell’asilo, dove c’è un regolare posteggio. Giorgi riferisce inoltre che la polizia municipale, contattata telefonicamente, avrebbe risposto che c’era un solo vigile in servizio presso la scuola Riboli, perché l’uscita è più pericolosa. Una risposto ritenuta inaccettabile: “Non esistono bambini di serie A e bambini di serie B – protesta l’ex consigliere comunale – Il Comune deve essere in grado di fornire l’adeguata vigilanza all’entrata ed all’uscita dei bambini da tutte le scuole”.