Antenne per la telefonia, il difensore civico regionale scrive ad Anci: «I Comuni devono adottare i regolamenti»

Francesco Cozzi

Il difensore civico della Regione Francesco Cozzi, nella sua veste di garante per il diritto alla salute, ha scritto all’Anci perché solleciti i Comuni ad adottare il Piano per regolamentare l’installazione di impianti di telefonia mobile.

Con l’avvento della tecnologia 5G gli impianti si stanno moltiplicando sul territorio, ma solo 13 dei 235 Comuni liguri si sono dotati di una regolamentazione che impedisca l’installazione delle antenne nelle cosiddette aree sensibili, come scuole, ospedali, parchi, case di riposo e luoghi di pregio ambientale. Cittadini e comitati spesso lamentano l’installazione di impianti anche di grandi dimensioni e potenza in aree di pregio ambientale e culturale e il difensore civico invita quindi i Comuni a dare attuazione alla pianificazione delle sorgenti di campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici. I regolamenti possono individuare le aree idonee, quelle non ritenute tali e prevedere il divieto di installazione degli impianti in corrispondenza di siti sensibili.