Asl 4, è nato lo “Spazio Etico”

Spazio Etico

È nato ufficialmente lo “Spazio Etico” dell’Asl 4.

Si tratta di un nuovo servizio di incontro e ascolto in cui i professionisti sanitari, i pazienti, le famiglie e i caregiver possono condividere riflessioni su temi etici che riguardano la salute e l’attività essenziale.

Commenta l’assessore regionale alla sanità Angelo Gratarola: «Disporre di uno strumento di riflessione, di incontro e ascolto rivolto ai pazienti e alla famiglie, ma anche agli operatori sanitari, può favorire scelte e decisioni più accurate, tenendo conto anche delle disposizioni anticipate di trattamento che sono diventate nel nostro paese legge e pertanto volontà a cui è necessario porre attenzione».

Aggiunge Paolo Petralia, direttore generale dell’Asl 4: «Vogliamo rispondere a un bisogno crescente, quello di mettere a disposizione dei pazienti, delle famiglie, dei medici e degli operatori sanitari un luogo e un tempo di riflessione sui temi eticamente sensibili e sulle modalità della presa in cura di casi specifici, che si presentano nella pratica essenziale».

Le attività avranno il supporto di un Comitato scientifico, presieduto dallo stesso Petralia, del quale fanno parte Luisella Battaglia, presidente dell’Istituto Italiano di Bioetica, i docenti Rosella Ciliberti, Franco Manti e Marco Doldi, e il presidente dell’Ordine dei Medici di Genova e ligure Alessandro Bonsignore. Tutti hanno partecipato alla presentazione del progetto, avvenuta questa mattina nel corso del workshop “Lo Spazio Etico in Asl 4” che si è tenuto presso la Società Economica di Chiavari.