Asl 4, nessuna certezza per i lavoratori con contratto in scadenza il 31 marzo

Fabio Tosi

Nel corso del consiglio regionale di questa mattina Fabio Tosi, capogruppo del MoVimento 5 Stelle, ha illustrato un’interrogazione per chiedere se i contratti interinali o stipulati tramite convenzioni esterne nell’Asl 4, che scadono il 31 marzo, saranno rinnovati.

In questa situazione sono circa 150 lavoratori. Il presidente della Regione Giovanni Toti ha risposto che si tratta in massima parte di contratti stipulati sulla base della crisi pandemica e che l’azienda è condizionata nelle prossime decisioni da variabili esterne non preventivabili. Toti ha aggiunto che nei prossimi giorni l’Asl 4 provvederà a perfezionare un piano delle attività collegate al Covid come le somministrazioni dei vaccini, che potrebbero essere proiettabili oltre il 31 marzo. Una risposta giudicata interlocutoria da Tosi, il quale teme anche che si voglia esautorare l’Asl 4 per farla confluire in Asl 3, creando così una super Asl.