“Avanti Chiavari” fa festa e il Comitato no depuratore in Colmata organizza un presidio

Colmata

“Avanti Chiavari” festeggerà domani dieci anni di attività e due anni di amministrazione Messuti con un aperitivo con musica.

L’appuntamento, su prenotazione e a pagamento, è alle 20 al Duna Beach, sul lungomare.

In concomitanza, non casuale, ci sarà anche un presidio organizzato dal comitato che si batte contro la costruzione del depuratore in Colmata. Secondo il comitato, fra l’altro, il costo del depuratore sarebbe arrivato a 147 milioni di euro e ci sarebbero consiglieri di maggioranza ed assessori perplessi rispetto all’operato del sindaco e del presidente del consiglio comunale, che però non si esprimono pubblicamente.

Dal canto suo il primo cittadino Federico Messuti ribadisce che il depuratore in Colmata è figlio di una delibera della Città Metropolitana del 2017, firmata anche dall’allora sindaco Roberto Levaggi, che mise fra l’altro la parola fine al progetto di Vittorio Agostino di copertura di Preli.

Di tutt’altro avviso è l’associazione Impegno Comune, che ricorda come l’attuale amministrazione sia in carica da sette anni e il cui portavoce Davide Grillo afferma che «non è più accettabile continuare ad addossare la responsabilità delle problematiche attuali esclusivamente a scelte passate».