Balneari, “non c’è scarsità di spiagge. Si riveda l’applicazione della Bolkestein”

spiaggia zoagli

Si è svolto oggi a Palazzo Chigi un incontro tra governo e categorie.

«Dalla mappatura è emerso con chiarezza che, per quanto riguarda il demanio marittimo e le spiagge in particolare, non sussiste alcuna scarsità della risorsa. Ora si arrivi, in tempi brevi, a una nuova norma che tenga in considerazione questo fatto», dice Maurizio Rustignoli, presidente nazionale di Fiba Confesercenti, elogiando il lavoro del ministero delle Infrastrutture. «Il pronunciamento del Ministero va nella direzione di quanto noi abbiamo sempre sostenuto, nel contestare l’applicazione della direttiva Bolkestein alla disciplina delle concessioni balneari – aggiunge Gianmarco Oneglio, presidente Fiba Confesercenti Liguria –. Confidiamo dunque che si possa finalmente arrivare ad una soluzione soddisfacente ed equilibrata per le legittime esigenze di 2400 imprese, di cui 807 balneari nella sola Liguria.