“Cammini di fede nel mondo Lgbtq+”, Pro Vita & Famiglia si dice sconcertata da un’iniziativa che si è svolta a Rapallo

Pro Vita & Famiglia

Lo scorso 25 febbraio nelle parrocchie di Sant’Anna e dei SS. Gervasio e Protasio, a Rapallo, si è parlato di “Cammini di fede nel mondo Lgbtq+”.

Toni Brandi, presidente di Pro Vita & Famiglia, si dice sconcertato da questa iniziativa, come da una analoga organizzata a Napoli. L’associazione si dice anche sconcertata dal silenzio del vescovo, monsignor Giampio Devasini, cui era stata scritta una lettera ufficiale prima dell’evento. Secondo Pro Vita & Famiglia l’ideologia gender mira al sistematico smantellamento della famiglia naturale ed è stata più volte condannata da Papa Francesco. «Ci auguriamo – conclude Brandi – che si sia parlato solo ed esclusivamente del giusto rispetto dovuto ad ogni persona, ma anche con la condanna verso pratiche omosessuali, che sono intrinsecamente disordinate, così come da sempre dichiara il Magistero della Chiesa».