Canoni demaniali, niente sconti per le associazioni ricreative

incontro pescasportivi canoni demaniali

Il mancato accoglimento, nel decreto Milleproroghe, dell’emendamento presentato dagli on. Pastorino (Leu) e Cassinelli (FI) che chiedeva di fissare a 500 euro anche per il 2022 il canone demaniale pagato dalle associazioni senza scopo di lucro che svolgono attività sportive, ricreative e legate alle tradizioni locali, rischia di mettere in ginocchio molte di queste associazioni, tra cui quelle di pesca ricreativa”.

È quanto dichiara il consigliere regionale Claudio Muzio, capogruppo di Forza Italia, che prosegue: È davvero una brutta notizia, in esito alla quale si andranno a colpire con un salasso da 2.500 euro e oltre tante realtà associative che svolgono anche nella nostra Liguria un’importante funzione sociale e di presidio del territorio”.

Nella foto, l’incontro dei pescasportivi che si era svolto a Sestri Levante.