Caserma dei carabinieri di Sestri Levante, novità dal consiglio regionale. Conti e Pistacchi: «Il sindaco dica la verità»

caserma dei carabinieri

Alcuni giorni fa l’amministrazione comunale di Sestri Levante ha annunciato l’intenzione di costruire la nuova caserma dei carabinieri in un’area tra Via della Chiusa e Via Fascie.

Viene quindi abbandonata l’idea di costruirla in Viale Dante, negli spazi degli ex uffici comunali, area che secondo quanto riferito dal Comune sarebbe in zona rossa, con pericolosità idraulica molto elevata. Sul tema oggi ha illustrato un’interrogazione in consiglio regionale Luca Garibaldi del Partito Democratico. L’assessore alla protezione civile Giacomo Giampedrone ha risposto che la variante del Piano di Bacino non prevede per l’area un vincolo di inedificabilità totale e che la competenza sulla valutazione spetta al Comune. Attaccano i consiglieri di opposizione Marco Conti e Diego Pistacchi: «Se il progetto della caserma riparte daccapo non è colpa della Regione o delle varianti ai piani di bacino». Secondo i due consiglieri l’area di Viale Dante non è interamente di proprietà del Comune, così come quella di Via Fascie. «Il sindaco dica chiaramente – chiedono Conti e Pistacchi – come stanno le cose, partendo da eventuali accordi o contatti avviati con i privati proprietari delle aree».