Cavalli allo stato brado, Gino Garibaldi porta il caso in Regione

Cavalli allo stato brado, Gino Garibaldi porta il caso in Regione
Cavalli bradi scendono verso valle

Il consigliere regionale del Pdl annuncia che interesserà della vicenda la competente commissione del consiglio regionale. “Serve una soluzione, finora poco o nulla è stato fatto”.

Destano preoccupazione i cavalli allo stato brado che, alla ricerca di cibo, scendono a valle verso Ne, Mezzanego, Borzonasca, Rezzoaglio e Santo Stefano d’Aveto. Il consigliere regionale del Pdl Gino Garibaldi annuncia l’intenzione di portare la questione in Commissione, perché l’emergenza sia gestita con l’aiuto di esperti e si trovino soluzioni concrete nell’interesse degli abitanti della zona. “E’ una situazione che oramai ci trasciniamo da troppo tempo – spiega Garibaldi – I campi diventano pascoli per i cavalli, i muretti, i filari e le colture vengono pesantemente colpiti. Non è più possibile continuare in questo modo”. Il consigliere del Pdl ricorda di essere già intervenuto sul tema in passato con alcune interpellanze ma, sostiene, “purtroppo nulla o poco è stato fatto ed il problema permane”.