Cena “no green pass” e carenze igienico-sanitarie in cucina: i carabinieri sanzionano ristorante a Sestri Levante

carabinieri

Un ristorante di Sestri Levante aveva organizzato una cena a buffet, pubblicizzando che per partecipare alla stessa non sarebbe stato chiesto di esibire il green pass.

La pubblicità sui social non è sfuggita agli occhi dei carabinieri della stazione cittadina, che sabato sera si sono presentati puntuali a controllare quanto stava accadendo, insieme agli agenti della polizia locale. Nonostante alcune resistenze da parte dei proprietari, i carabinieri riuscivano ad entrare nel locale, dove cenavano oltre trenta persone, tutte identificate. Dieci di queste, forse ignare dell’iniziativa dei proprietari, mostravano senza esitazione il green pass alla richiesta dei militari. Le altre si rifiutavano invece di esibirlo. Ora è al vaglio l’adozione di provvedimenti, sia nei loro confronti, sia per i titolari dell’attività. Ma c’è di più, perché il locale è stato anche oggetto di verifiche specifiche da parte dei carabinieri del Nas e del Nil, che riscontravano carenze igienico-sanitarie in cucina ed il mancato aggiornamento del piano di autocontrollo. Ai titolari sono state così contestate sanzioni per circa 3.000 euro.