Centro disturbi alimentari della Asl 4, le rassicurazioni dell’azienda sanitaria

ospedale Sestri Levante

Dopo l’allarme di chiusura del Centro disturbi alimentari dell’ospedale di Sestri Levante, lanciato dalla Fondazione Fiocchetto Lilla, la Asl 4, in prossimità della giornata di sensibilizzazione sui disturbi dell’alimentazione e della nutrizione, fa il punto su quanto realizzato, da incrementare, e sulle iniziative programmate. «In questi ultimi anni abbiamo cercato di potenziare il Centro, attivando il percorso semi-residenziale riabilitativo, inserito a pieno titolo negli attuali piani di potenziamento aziendali. Tutto ciò ha nondimeno dovuto fare i conti con le difficoltà nel reclutamento del personale, ma non è mai stata considerata una prospettiva di disimpegno, bensì tutta la volontà della nostra azienda di mantenere le attività, a tutela dei numerosi pazienti seguiti e delle loro famiglie», spiega il Direttore Sanitario Giovanni Andreoli. «Le difficoltà contingenti sono legate al reclutamento di medici specialisti, a fronte del trasferimento volontario di una professionista, previsto nei prossimi mesi, e di un’assenza temporanea per maternità. Ci siamo già attivati per poter inserire fin da subito almeno uno specialista, pur nelle difficoltà di reclutamento del personale che ormai ben conosciamo. Speriamo che le iniziative messe in campo diano presto i loro frutti», aggiunge. Nell’ambito della Giornata del Fiocchetto Lilla, mercoledì e giovedì, dalle 9.00 alle 12.30, sono in programma colloqui individuali conoscitivi con le psicologhe del Centro. Mercoledì, alle ore 14.00 e alle ore 15.00, si svolgeranno i due laboratori di Arteterapia “Emozioni, immagini, parole: sul filo del proprio sentire”, e il successivo giovedì 21 marzo, alle ore 14.00, il Centro ospiterà l’incontro “Insieme è la strada per la guarigione” con le testimonianze dei pazienti che hanno sofferto di disturbi dell’alimentazione e hanno completato il loro percorso di guarigione. Tutti gli incontri sono gratuiti, con prenotazione obbligatoria al numero 0185/329756 (dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 13.00), fino a esaurimento dei posti disponibili.