Chiavari, aumenta la Tari. Come abbassarla secondo Legambiente

ANGAVAL_RUMENTA_UNO

A Chiavari sono arrivate nelle case le cartelle della Tari, la tassa sui rifiuti.

Legambiente cantiere verde sottolinea l’aumento medio attorno al 6%, riconducibile “tra varie cause”, al “rincaro della tariffa per il trasporto e lo smaltimento nel sito spezzino dei rifiuti non differenziabili”. Questa l’analisi di Legambiente: “Il cittadino chiavarese produce mediamente 150 kg di secco residuo all’anno a fronte di un’ottima percentuale di raccolta differenziata che sfiora il 70% nel 2022. I cosiddetti “Comuni Rifiuti Free” – si tratta di un “green label” attestato da Legambiente – producono meno di 75 kg all’anno di secco non riciclabile l’anno per abitante, la metà dello standard chiavarese”.