Chiavari, i diritti umani secondo i ragazzi

Chiavari, i diritti umani secondo i ragazzi
Andrea Lavarello è presidente dell’associazione

I lavori degli studenti di Da Vigo, Marconi-Delpino e “In memoria dei morti per la Patria” presentati venerdì, con Amnesty International, Fernanda Contri, Adriano Sansa, Alessandra Ballerini. E’ una iniziativa dell’associazione Giulio Regeni.

Un grande evento, impostato, soprattutto, sul coinvolgimento degli studenti delle scuole superiori, chiuderà le iniziative del progetto dedicato ai diritti umani condotto dall’Associazione Giulio Regeni, particolarmente attiva nel Tigullio. Venerdì, a partire dalle 9, all’auditorium della Filarmonica, in largo Pessagno, a Chiavari, si terrà l’incontro pubblico dove tre classi di altrettante scuole superiori presenteranno i lavori elaborati con gli insegnanti: la III A del DA Vigo espone le foto scattate per identificare, ciascuna, uno dei diritti umani, la IV A finanza e marketing dell’Itc di Chiavari porta il power point elaborato dopo gli incontri con i rappresentanti di Amnesty International e Medici senza Frontiere, la IV C Liceo economico sociale del Marconi Delpino veicolerà in musica i principi valutati e approfonditi. Quattro gli ospiti con cui si confronteranno i ragazzi: Fernanda Contri già vicepresidente della Corte Costituzionale, Adriano Sansa ex presidente del Tribunale dei minori di Genova, Alessandra Ballerini legale della famiglia Regeni e Riccardo Noury, portavoce nazionale di Amnesty International.