Coldiretti: anche l’Esercito per ridurre i cinghiali

cinghiali a rapallo

Coldiretti chiede di intervenire per rispettare il piano di depopolamento dei cinghiali in Liguria.

“La situazione è troppo grave e pericolosa – incalzano Gianluca Boeri e Bruno Rivarossa, Presidente di Coldiretti Liguria e Delegato Confederale – per perdersi adesso in diatribe sulle cause del sovrappolamento. Ora la Regione deve fare intervenire l’esercito e agevolare e incentivare chi può esercitare la caccia e gli abbattimenti”. La stagione di caccia si è aperta lo scorso 2 ottobre. In questo contesto, il PRIU (Piano Regionale di Interventi Urgenti) prevede che si potranno abbattere fino a 35.451 cinghiali, vale a dire il 180% di quanto fatto nell’ultimo anno. In questo scenario, dicono dall’associazione dei agricoltori, un’eccessiva burocratizzazione delle operazioni di caccia disincentiva l’attività venatoria.