Covid-19, le nuove regole per le funzioni religiose

vescovo Devasini

Il Covid-19, è risaputo, ha condizionato negli ultimi due anni e mezzo anche le funzioni religiose.

Ora, monsignor Stefano Mazzini, vicario generale della diocesi di Chiavari, ha diffuso una serie di indicazioni e suggerimenti da seguire proprio in merito alle celebrazioni liturgiche. Si ribadisce che non deve partecipare chi sia positivo al Covid-19, ma anche più genericamente chi presenti sintomi influenzali. L’uso delle mascherine non è più obbligatorio ma viene raccomandato, si possono di nuovo usare le acquasantiere e si recupera anche lo scambio della pace, delegando però ad ogni celebrante le modalità, quindi sguardo o stretta di mano, da utilizzare in relazione alla situazione epidemiologica. Per quanto riguarda la distribuzione della Comunione, ai sacerdoti è consigliato indossare la mascherina, igienizzarsi le mani e preferire la distribuzione sulle mani, senza però escludere a priori la Comunione sulla lingua. Infine, possono nuovamente essere utilizzati i confessionali, ma se questi sono chiusi o poco areati viene raccomandato l’uso della mascherina.

Per l’elenco completo delle indicazioni cliccate qui: Indicazioni per le Celebrazioni liturgiche