Davide Grillo (M5S) accusa la giunta di Chiavari di improvvisazione in tema di turismo

Davide Grillo

Dal Festival della Parola alle Giornate di Chiavari. Il responsabile del Movimento 5 stelle di Chiavari Davide Grillo compra il dominio internet e accusa l’amministrazione comunale di improvvisazione in tema di promozione turistica.

“Quando uscì la notizia che il Festival della Parola sarebbe stato rimpiazzato dal Festival di Chiavari mi accertai che i domini internet fossero stati acquistati in maniera tale da poterli sfruttare per la promozione dell’evento ma, con mia grande sorpresa, mi accorsi che questo non fu stato fatto, a mie spese acquistai il dominio ed annunciai di volerlo donare gratuitamente al Comune questo per evitare che qualcuno potesse approfittarsene – ricorda il pentastellato – la notizia di oggi è che il nuovo Festival prenderà il nome di “Giornate di Chiavari”, come allora ho fatto le stesse verifiche e anche questa volta il dominio www.giornatedichiavari.it risultava libero e l’ho acquistato, sempre per tutelare gli interessi della città”. Grillo si domanda: “Come si può mettere le basi per un festival su cui verranno investiti più di 100.000 euro l’anno senza prima essersi affidati a dei professionisti che ne curino fin da subito l’immagine e la promozione? Non è bastato perdere il marchio “Festival della Parola” su cui si sono investiti centinaia di migliaia di euro di soldi pubblici? Speriamo che il prosieguo sia meglio dell’inizio e ribadisco la mia volontà di donare gratuitamente il dominio e le pagine social, anch’esse prelazionate da me, alla mia città”.