Depuratore in Colmata, ieri incontro in Regione. Comitato deluso

Colmata

Ieri alcuni rappresentanti del comitato che si batte contro la realizzazione del depuratore in Colmata, a Chiavari, hanno incontrato i capigruppo del consiglio regionale e l’assessore al ciclo delle acque Giacomo Giampedrone.

Durante l’incontro l’assessore ha spiegato che la Regione non ha competenze in merito. Secondo quanto riferisce il consigliere della Lega Sandro Garibaldi, se verrà approvato un ordine del giorno in tal senso la Regione potrà solo far pressione sugli enti competenti, vale a dire Comune di Chiavari, Arera ed Egato, per chiedere verifiche puntuali sui temi illustrati dal comitato.

«Evidentemente – dicono dal comitato – l’assessore non è preoccupato che nel 2024 si costruisca fronte mare un depuratore alto circa tre piani, completamente interrato sotto il livello del mare, ciò senza uno studio adeguato delle correnti marine, un camino odorigeno in pieno porto turistico e buon ultimo che le acque trattate verranno scaricate in mare».