Diffamare su WhatsApp costa caro, 37enne denunciato a Lavagna

carabinieri
carabinieri
La stazione dei carabinieri di Lavagna

La diffamazione, sempre più spesso, corre sui binari dei più moderni sistemi di messaggistica.

I carabinieri di Lavagna, ad esempio, hanno denunciato per diffamazione continuata un ecuadoriano di 37 anni. L’uomo, irregolare in Italia e con pregiudizi polizia, avrebbe diffuso tramite WhatsApp immagini e frasi diffamatorie nei confronti di tre donne, che si sono rivolte ai militari per segnalare l’accaduto. Sono una 21enne di Lavagna e due peruviane, una di 32 e l’altra di 42 anni, abitanti a Lavagna e Chiavari. Il fatto risale allo scorso mese di settembre, mentre la denuncia è stata formalizzata ora, al termine delle necessarie indagini.