Direttiva Bolkestein, la Lega di Rapallo insiste perché siano rinnovate le concessioni

Mongolfiera
Mongolfiera
Alessandro Puggioni con Giovanni Toti

Si torna a discutere della cosiddetta “direttiva Bolkestein”, per quale le concessioni demaniali balneari dovrebbero essere messe all’asta.

Recentemente la Procura di Genova ha scritto al Comune capoluogo di regione e ad altri enti coinvolti per sollecitare la gara. Alessandro Puggioni e Fabio Proietto, rispettivamente consigliere regionale e capogruppo a Rapallo, entrambi della Lega, sostengono però che l’estensione di 15 anni delle concessioni demaniali è tutt’ora in vigore e ricordano che il provvedimento porta la firma del precedente Governo giallo-verde ed in particolare dell’allora ministro Gian Marco Centinaio. Secondo Puggioni e Proietto le concessioni devono dunque essere rinnovate. I due sono molto critici con quelli che definiscono i “tecnocrati dell’Europa” e con l’attuale Governo, giudicato troppo debole con l’Unione Europea. “In ogni caso – affermano Puggioni e Proietto – continueremo a monitorare la situazione e sostenere le imprese balneari di Rapallo e della Liguria”.