Dopo la perquisizione, nuovi guai per il Centro Anidra

Centro Anidra

Nuovi guai per il Centro Anidra. A seguito della perquisizione di martedì scorso, attuata per acquisire elementi utili all’inchiesta per abusi sessuali e per la morte di Roberta Repetto, i carabinieri del nucleo anti sofisticazione di Genova, infatti, hanno rilevato alcune irregolarità sulla produzione di cosmetici e alimenti, sequestrando 27 confezioni di prodotti di cosmetica e una certa quantità di conserve, tutte prodotte nel centro dei Casali di Stibiveri.

Sono così state contestate violazioni per 30mila euro, per inadempienze sia in materia di permessi e comunicazioni, sia per la mancata valutazione di sicurezza sui cosmetici. Il non aver indicato le informazioni previste dalla norma che regola l’etichettatura dei prodotti alimentari vale un provvedimento d diffida, mentre non conformità sul fronte igienico – strutturale sono state oggetto di segnalazione al dipartimento di prevenzione della Asl4.