Foibe, studenti del Tigullio e liguri nei luoghi del ricordo con Muzio e Salvatore

Foibe, studenti del Tigullio e liguri nei luoghi del ricordo con Muzio e Salvatore
Al via domenica il viaggio con i consiglieri regionali

Una trentina di studenti delle superiori vincitori del concorso indetto dal consiglio regionale sui massacri delle foibe partirà domenica per un viaggio tra Italia, Croazia e Slovenia insieme agli insegnanti e ai consiglieri regionale Claudio Muzio e Alice Salvatore.

Ci sono anche dieci studenti del liceo classico Delpino di Chiavari, dell’istituto Liceti di Rapallo e del nautico Colombo di Camogli nella delegazione ligure che domenica 2 inizierà il viaggio organizzato dal Consiglio regionale della Liguria nei territori storicamente conosciuti come Venezia Giulia che rientrano ormai in larga parte nei confini di Croazia e Slovenia. Intento dell’iniziativa, che coinvolge una trentina di ragazzi delle scuole  superiori liguri, è tenere vivo, soprattutto fra i più giovani, il ricordo del dramma delle foibe. I partecipanti sono i vincitori della 16esima edizione del concorso “Il sacrifico degli italiani della Venezia Giulia e della Dalmazia: mantenere la memoria, rispettare  la verità, impegnarsi per garantire i diritti dei popoli”, indetto dal Consiglio regionale. Con loro ci saranno, oltre agli insegnanti, anche i consiglieri Claudio Muzio e Alice Salvatore  (che è pronipote dell’esponente autonomista fiumano Nevio Skull, barbaramente assassinato  nel primo giorno dell’avanzata in città delle truppe slave) e  rappresentanti dell’ANVGD (Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia).