Fondo dei “Notai di Chiavari”, il Comune dice sì all’inventariazione digitale

Piazza Mazzini

A Chiavari verrà realizzato un inventario informatico dell’intero fondo dei “Notai di Chiavari”, con un indice cronologico dei volumi informatizzati e una riproduzione digitale delle cinquanta unità archiviste più antiche per preservare le carte deteriorate.

La giunta comunale ha approvato un progetto in tal senso, come proposto dalla Fondazione “Centro studi per la storia del notariato genovese Giorgio Costamagna – Onlus”. Commenta Silvia Stanig, sindaca facente funzioni: «I cittadini potranno in questo modo consultare documenti storici importanti e constatare in prima persona le ricchezze del nostro territorio. Il lavoro, che sarà realizzato da un giovane professionista in seguito all’aggiudicazione della borsa di studio proposta dalla Fondazione, andrà ad aggiungersi all’archivio storico appena recuperato dal Comune, fornendo così un servizio considerevole per la collettività».