Fuoriuscita di fumo dai controsoffitti del pronto soccorso dell’ospedale di Lavagna

Fuoriuscita di fumo dai controsoffitti del pronto soccorso dell’ospedale di Lavagna
L’ospedale di Lavagna

Una fuoriuscita di fumo dai controsoffitti del pronto soccorso dell’ospedale di Lavagna ha fatto scattare le procedure d’allerta per incendio. Ad accorgersene gli operatori del nosocomio che nella notte tra domenica 30 aprile e lunedì 1° maggio, attorno all’1.30.

Una fuoriuscita di fumo dai controsoffitti del pronto soccorso dell’ospedale di Lavagna ha fatto scattare le procedure d’allerta per incendio. Ad accorgersene gli operatori del nosocomio che nella notte tra domenica 30 aprile e lunedì 1° maggio, attorno all’1.30, hanno avvertito i vigili del fuoco del distaccamento di Chiavari. Sul posto tre squadre di pompieri che, lavorando per due ore, hanno subito avviato i controlli, anche attraverso l’uso della termocamera per individuare il punto dal quale fuoriusciva il fumo. A surriscaldarsi era il motore di condizionamento, posto sul tetto dell’ospedale, e da lì il fumo si è incanalato nelle condotte dell’aria arrivando in due stanze del pronto soccorso. Non si sono registrati né feriti, né intossicati.