Ghio e Garibaldi sulle barriere: “Si sta lavorando al progetto alternativo?”

stazione

“L’annunciata sospensione temporanea del progetto di installazione delle barriere fonoassorbenti nel tratto ferroviario di Chiavari da parte di Rfi, è una buona notizia, ci auguriamo però che non sia solo un annuncio, visto che ancora non conosciamo con chiarezza tempi e modalità di svolgimento.

Soprattutto è necessario capire se e come si sta lavorando a delle alternative”, così la deputata ligure e componente della commissione trasporti alla Camera Valentina Ghio, che ha presentato una nuova interrogazione in cui chiede come si stia procedendo in merito alla sospensione temporanea del progetto, annunciata da Rfi sulla stampa, e i possibili piani alternativi. “L’opera, che serve a rimediare a un disagio, così come pensata finora rischia di cancellare il panorama e creare un disagio ancora più grande – aggiunge il capogruppo in Regione del Partito Democratico Luca Garibaldi, che si è occupato della questione presentando un’interrogazione – Come Chiavari, tanti altri Comuni della Liguria saranno interessati a questa procedura: per questo chiediamo la costituzione di un tavolo regionale permanente sugli interventi di Rfi per il risanamento acustico per costruire un percorso, insieme alle istituzioni locali, che studi e valuti gli impatti e trovi soluzioni alternative”.