Giovanni Giardini: «Basta spazzatrice e via il carcere da Chiavari. Ne propongo uno nuovo a Cicagna»

giovanni giardini

Giovanni Giardini, candidato sindaco per il centrodestra a Chiavari, ha oggi ufficializzato alcuni punti del proprio programma elettorale.

Fra questi figura anche la dismissione della spazzatrice per la pulizia stradale: nelle sue intenzioni dovrebbe essere sostituita con un sistema ad aspirazione. Giardini si dice poi contrario alla permanenza del carcere in città: se eletto proporrà la costruzione di un nuovo penitenziario a Quartaie di Cicagna, nell’area dove anni fa doveva spostarsi la Lames. Il candidato si dice inoltre favorevole al prolungamento di Viale Kasman e contrario al passaggio delle condotte del nuovo depuratore su Via Parma e Via Piacenza. Propone inoltre una forte riduzione dell’impatto ambientale previsto dal progetto del nuovo depuratore, la ristrutturazione della piscina del Lido con sistema telescopico di copertura e l’insediamento della Necropoli nel Chiostro di San Francesco invece che all’interno del Palazzo della Cittadella.