Girano con 420 “botti” in auto, 36 chili di polvere pirica: doppio arresto a Chiavari

I carabinieri ed i
I carabinieri ed i "botti" sequestrati
I carabinieri ed i “botti” sequestrati

I carabinieri hanno fermato i due, già ben noti alle forze dell’ordine, nei pressi delle Grazie. Il doppio arresto è stato l’episodio più eclatante di una vasta operazione di controllo del territorio.

Avevano in macchina 420 “botti”, forse in previsione del capodanno ormai non lontanissimo: bombe carta e “cipolle”, per un totale di 36 kg di polvere pirica, che sono state sequestrate dai carabinieri del nucleo radiomobile della Compagnia di Chiavari nei pressi delle Grazie. In manette sono finiti due genovesi, entrambi con alle spalle molteplici reati contro il patrimonio e la persona. Ora si trovano in carcere, a Marassi. Gli arresti sono avvenuti nell’ambito di un controllo straordinario del territorio, che ha visto l’impiego su Chiavari, Carasco e Zoagli di 20 militari, l’identificazione di circa 200 persone ed il controllo di 150 automezzi, locali pubblici e luoghi di aggregazione.