Golfo Paradiso, lo Sprar slitta al 30 settembre e Recco ed Avegno si tirano fuori

Golfo Paradiso, lo Sprar slitta al 30 settembre e Recco ed Avegno si tirano fuori
Il sindaco di Recco con prete Rinaldo

Il progetto doveva essere presentato entro il 31 marzo, ma non è pronto. Aderiscono Bogliasco, Camogli, Pieve Ligure, Sori ed Uscio.

Sono cinque i Comuni del distretto socio sanitario 13 che hanno dato la disponibilità di realizzare uno Sprar, un progetto per l’accoglienza di migranti, ma la presentazione del progetto stesso slitta di qualche mese. Così ha deciso la conferenza dei sindaci. Il progetto doveva essere presentato entro il 31 marzo, ma ci sono stati degli ostacoli. Tutto rimandato alla prossima scadenza, dunque, quella del 30 settembre. Il progetto interesserà i cinque Comuni che hanno dato la loro disponibilità: Bogliasco, Camogli, Pieve Ligure, Sori ed Uscio. Restano invece fuori gli altri due Comuni del distretto, Avegno e Recco.