I dati raccolti a Chiavari in 150 anni raccontano il cambiamento climatico

presentazione dati osservatorio chiavari

Con il collegamento con il Festival della Meteorologia di Rovereto, è stata presentata, stamattina, a Chiavari, la digitalizzazione della banca dati, sinora cartacea, dei tre sacerdoti che hanno curato l’Ossrvatorio meteorologico del seminario vescovile dal 1883 al 2014.

Sono stati 4 milioni e mezzo i dati immessi da circa 400 studenti dei licei scientifici su 20.000 fogli Excel. Il ptrogetto è stato sostenuto dal Comune di Chiavari e il mteriale, preziosissimo per analizzare i cambiamenti climatici, sta per venire applicato su scala nazionale, coordinato da organi competenti.

Elvira Landò è presidente dell’associazione Amici del museo scientifico Sanguineti – Leonardini

 

Daniela Loero, dirigente scolastica del Gianelli Campus dopo esserlo stata del Liceo Marconi Delpino, racconta il ruolo delle scuole