Il defibrillatore arriva nella scuola

Il defibrillatore arriva nella scuola
La scopertura ad opera dei parenti di Giuseppina Mastorci

Da questa mattina, un defibrillatore è collocato all’interno del plesso di Carasco dell’istituto comprensivo Valli e Carasco, frequentato da circa 300 alunni, tra quelli della primaria e quelli della media. A donarlo sono stati fratelli e sorelle di Giuseppina Mastorci, vittima di un incidente stradale proprio a Carasco nello scorso aprile. “Lo abbiamo fatto in sua memoria – spiegano – perché era una persona generosa e così è giusto ricordarla”. Si tratta del terzo defibrillatore attivo a Carasco dopo quelli del palazzo comunale e dei giardini pubblici.