Il Lascito Cuneo chiede il ripristino di alcuni antichi percorsi fra Chiavari, Leivi e la bassa Fontanabuona

Lascito Cuneo

Il centro culturale Lascito Cuneo di Calvari chiede che tornino transitabili alcuni antichi percorsi che da Chiavari raggiungono la bassa Fontanabuona.

Nella maggior parte dei casi questi sentieri sul versante di Chiavari sono ancora abbastanza puliti e utilizzati, mentre sul versante opposto sono da decenni abbandonati. I lavori dovrebbero provvedere lo sfalcio, il taglio di rovi e arbusti, la rimozione di alberi crollati. Successivamente dovrebbero essere apposti nuovi pannelli illustrativi e segnavia. Il Lascito Cuneo ha formulato la proposta ai Comuni di Chiavari, Leivi e San Colombano Certenoli, evidenziando come il Gal Genovese stia per emanare un bando proprio sulla sentieristica. «Il ripristino di questi sentieri – sostiene il centro culturale – offrirebbe a cittadini e turisti la possibilità di fare escursioni non troppo impegnative, ma nel contempo assai interessanti per la varietà di ambienti, di panorami e di motivi culturali».