Il MoVimento 5 Stelle chiede le dimissioni della giunta regionale, Ferruccio Sansa attacca: «È scoppiato un sistema di potere»

Regione

Il gruppo regionale del MoVimento 5 Stelle chiede le dimissioni della giunta regionale ligure, a seguito dell’arresto del presidente Giovanni Toti.

«I fatti contestati sono precisi e le accuse gravissime. C’è un problema di questione morale, di corruzione, di contaminazione fra politica e affari. Non possiamo più fare finta di niente», si legge in una nota firmata dai consiglieri Fabio Tosi e Paolo Ugolini, ma anche dai parlamentari Roberto Traverso e Luca Pirondini e dai vertici regionali e provinciali del MoVimento 5 Stelle.

Durissimo è Ferruccio Sansa, che fu il principale avversario di Toti alle ultime elezioni regionali, che ricorda i suoi innumerevoli interventi per denunciare quello che definisce «un totale corto circuito tra denaro e potere» ed afferma: «È scoppiata la bomba dei finanziamenti a Toti. Al centrodestra. È scoppiato un sistema di potere».

Per Rifondazione Comunista, infine, l’arresto di Toti «conferma l’intreccio fra politica e affarismo» e «la questione morale continua ad essere al centro del problema italiano».