Il porto di Santa Margherita verso l’abbattimento del regime fiscale per i suoi servizi

Angelo Siclari di Assonat
Angelo Siclari di Assonat
Angelo Siclari, consigliere di Assonat

Si avvicina la richiesta di classificazione come Marina Resort. Intanto, la giunta comunale lavora sulle tariffe, abbassando quelle invernali e alzando del 10% in area “lusso”. Molto soddisfatto Angelo Siclari di Assonat.

Cambiano le tariffe al porto di Santa Margherita e si profila la classificazione a Marina Resort. Quest’ultima, secondo Angelo Siclari, consigliere nazionale di Assonat, è una novità molto positiva: “Eseguiti gli adeguamenti ai parametri richiesti – dice – ora si potrà presentare domanda alla Regione. La classificazione a Marina Resort permetterà un abbattimento del regime fiscale, dal 22% al 10%, e quindi si presenta come una novità molto positiva”. Nel frattempo, la giunta comunale ha modificato le tariffe per gli attracchi ai moli di transito. Vengono abbassate del 40% quelle nel periodo invernale, per favorire la permanenza di diportisti nella bassa stagione, mentre salgono del 10%, in alta stagione, le tariffe per i soli yacht tra 20 e 45 metri. “E’ un aumento irrisorio, come aggiornare l’indice Istat”, commenta Siclari, soddisfatto del nuovo assestamento.