“Illegittime le proroghe generalizzate delle concessioni balneari”

sestri spiaggia ombrelloni 2

Le proroghe generalizzate delle concessioni demaniali agli stabilimenti sono illegittime anche perché contrastanti con la direttive Bolkestein.

Lo ha riaffermato con tre sentenze depositate ieri – e relative ai giudizi oggetto delle decisioni della Cassazione e della Corte di Giustizia – il Consiglio di Stato ribadendo i consolidati principi della sua giurisprudenza sulla illegittimità delle proroghe generalizzate delle concessioni demaniali marittime per finalità turistico-ricreative stabilite dal legislatore in quanto contrastanti con i principi di concorrenza e di libertà di stabilimento sanciti non solo dalla Direttiva Bolkestein, ma anche dall’articolo 49 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea.