In Alta Val di Vara nasce una “Comunità in salute”

Presentazione Comunità in Salute-Alta Val di Vara

Mettere a sistema tutti i soggetti che erogano servizi socio sanitari, dai medici alle farmacie, per coprire le esigenze di un territorio lontano dagli ospedali e si non face raggiungimento.

Nell’Alta Val di Vara nasce la prima “Comunità in Salute”, il nuovo modello operativo di servizi sociosanitari per i territori interni della Asl 4 del Tigullio frutto della scelta di collaborazione stabile tra la Asl 4 e i Comuni di Varese Ligure, Carro e Maissana, il distretto sociale 16, gli enti del Terzo settore e le farmacie locali per offrire una risposta integrata e sempre più adeguata ai bisogni di salute degli abitanti. Si tratta di una rete di servizi connessi tra di loro grazie anche alle nuove tecnologie digitali, secondo un modello di sanità diffusa, personalizzata e di prossimità. Ciò ha permesso di implementare e raccordare le attività già presenti, potenziando ulteriormente alcuni servizi rivolti alla popolazione e nella prospettiva di sviluppo futuro. “Il progetto che nasce tra l’Asl 4 e alcuni Comuni dell’entroterra è l’espressione naturale della medicina di prossimità che sarà lo strumento fondamentale della grande riforma dettata dal decreto ministeriale 77 – ha detto l’assessore regionale alla sanità Angelo Gratarola – proprio per evitare che i cittadini debbano recarsi presso strutture ospedaliere per problematiche di media e bassa complessità, è l’azienda sanitaria che si muove verso i cittadini portando servizi e tecnologia” “Con questo progetto – ha concluso il direttore generale di Asl4 Paolo Petralia – mettiamo a sistema tutti i servizi sociosanitari presenti nei tre Comuni dell’Alta Val di Vara, potenziandoli secondo i bisogni della popolazione”.