L’8 marzo della Cgil: “Donne ancora discriminate rispetto al lavoro”

L’8 marzo della Cgil: “Donne ancora discriminate rispetto al lavoro”
Iniziativa della Cgil in tutto il Tigullio

Volantinaggi domani a Lavagna, Rapallo, Sestri Levante e Chiavari, in particolare davanti a palazzi comunali e ospedali. Oggi, solo il 51% delle donne lavora, guadagnando la metà degli uomini.

Solo il 51% delle donne lavora e guadagnando, in media, 47 centesimi per ogni euro guadagnato da un uomo, mentre una su quattro lascia il lavoro quando aspetta un figlio. Anche le pensioni, così, sono più basse del 40% rispetto a quelle degli uomini. Sono i dati forniti dalla Cgil, che domani, 8 marzo, terrà presìdi e volantinaggi per ricordare che la festa vuole richiamare al diritto di conciliare la vita familiare e quella professionale e al diritto alle pari opportunità in materia di lavoro e professione.  In mattinata, si terranno banchetti davanti a palazzo comunale e ospedale a Lavagna, Rapallo, Sestri Levante; a Chiavari dalla sede Asl alle 3.30 e in piazza delle Carrozze alle 15.