La Croce verde chiavarese nei luoghi del terremoto

Il Gruppo di protezione civile della Croce Verde
Il Gruppo di protezione civile della Croce Verde
Un Gruppo di protezione civile della Croce Verde

Rinaldo Lavaggi, Luciano Devoto, Piergiorgio Brignole e Giuseppe Facciolo sono impegnati a Serrapetrona, in provincia di Macerata, e hanno iniziato con il montaggio di una grande tensostruttura.

Il personale di protezione civile della Croce verde chiavarese è impegnato sui luoghi del terremoto. Rinaldo Lavaggi, coordinatore del gruppo di protezione civile della pubblica assistenza, Luciano Devoto, Piergiorgio Brignole e Giuseppe Facciolo sono impegnati a Caccamo sul Lago, frazione di Serrapetrona, in provincia di Macerata, a pochi chilometri da Camerino. Loro compito è stato quello di montare una tensostruttura, assieme ad una squadra di volontari della Sardegna ed una di Ancona. “Si tratta di una tensostruttura dove troveranno ricovero cento persone e dove occorre allestire anche una cucina; in questi casi esistono sempre problemi di allacciamento di acqua potabile, fognatura ed energia elettrica. Noi dormiremo in una tenda esterna”, spiega Lavaggi.