La Fontanabuona piange Stefano Garbarino, uno dei “Giovani di Verzi”

Lorsica

La Fontanabuona è in lutto per la morte di Stefano Garbarino, uno degli uomini simbolo della comunità di Verzi, a Lorsica. L’uomo si è spento all’età di 85 anni all’ospedale di Sestri Levante.

Era stato tra i fondatori dell’associazione “Giovani di Verzi” che, nella seconda metà degli anni ‘80 realizzò un accogliente centro sportivo-ricreativo nei castagneti sotto al paese. Il centro, per molti anni, ospitò l’annuale sagra della carne in ‘sa ciappa. Nel corso della sua vita aveva lavorato come cavatore per l’estrazione dell’ardesia e poi come artigiano costruttore di tetti a Genova e in riviera. Nel capoluogo, in particolare, è stato uno degli artefici della copertura del grande palazzo dell’ex seminario dei Chierici, ora sede della Biblioteca Berio e di istituzioni culturali. Lascia la moglie Maria Rosa Cuneo e il figlio Carlo.

(foto dalla pagina Facebook Pro Loco Comune di Lorsica APS)