La Liguria resta in zona gialla. Al San Martino è stata sequenziata, per la prima volta nella nostra regione, la variante Omicron 2

ospedale San Martino

“La Liguria si conferma in zona gialla anche per la prossima settimana”.

Lo annuncia il presidente Toti, spiegando che in terapia intensiva sono occupati il 17% dei posti letti totali mentre in area medica il 39%. “Questo grazie ai vaccini che ci stanno preservando dalla forma più grave della malattia”, prosegue Toti, annunciando anche che la Liguria “la prossima settimana recepirà la nuova ordinanza del Generale Figliuolo che allineerà il percorso dei tamponi gratuiti della scuola primaria con quello della secondaria”, evitando quindi il triplice test. Intanto, dal San Martino informano che “grazie alla segnalazione del Laboratorio di Igiene diretto dal professor Icardi, è stata sequenziata, per la prima volta in Liguria, la variante Omicron 2. Due i casi accertati, uno dopo il sequenziamento di routine al San Martino, il secondo invece è emerso dal sequenziamento di un campione derivante dal monitoraggio nazionale”.