L’allerta va sui bacini grandi e prosegue sino alle 20

entella fuoriuscito lavagna

Dopo le piogge prolungate delle ultime ore, l’attenzione si sposta dai bacini piccoli e medi a quelli grandi. Lo si vede dall’Entella, salito, questa mattina, ai livelli di guardia.

Allora, Arpal ha modificato l’allerta gialla, che si chiude alle 14, come previsto già prima, a Genova, nel Golfo Paradiso, ed in Val d’Aveto. Invece, nel resto del Levante, prosegue sino alle 17 sui bacini di corsi d’acqua piccoli e medi, e sino alle 20 su quelli grandi, Entella e Magra. La cumulata giornaliera più elevante si è registrata a Reppia (comune di Ne), dove sono caduti 262 mm in 24 ore, ma ci sono anche 146 mm a Barbagelata (comune di Lorsica). I temporali, fano ancora sapere da Arpal, sono stati accompagnati da colpi di vento irregolari con raffiche fino a 94 km/h a Camogli e 90 km/h al porto di Lavagna. Si è arrivati a 125 km/h ai laghi di Giacopiane. Per domani, si prevede una recrudescenza dei fenomeni tra mattina e pomeriggio con rovesci e temporali a macchia di leopardo con possibili grandinate di piccole dimensioni e colpi di vento. C’è ancora una bassa probabilità di temporali forti su tutte le zone. Nella notte, mare localmente agitato su per onda di libeccio, in calo a molto mosso. Il tempo migliorerà poi per domenica.

Immagine di repertorio