Le minoranze si scagliano contro il sindaco Donadoni per l’esclusione di “Tigulliana Estate” dagli eventi cittadini

Le minoranze si scagliano contro il sindaco Donadoni per l’esclusione di “Tigulliana Estate” dagli eventi cittadini
Marco Delpino è l’anma della Tigulliana

Santa nel Cuore, Progetto Santa e La Voce della città si scagliano contro il sindaco di Santa Margherita Ligure Paolo Donadoni per l’esclusione di Tigulliana Estate dagli eventi cittadini.

Santa nel Cuore, Progetto Santa e La Voce della città si scagliano contro il sindaco di Santa Margherita Ligure Paolo Donadoni per l’esclusione di Tigulliana Estate dagli eventi cittadini. A renderlo noto i tre gruppi politici di minoranza. “E’ stata pubblicata la delibera ad oggetto programmazione iniziative anno 2017 in cui, a parte le solite soporifere manifestazioni simil-culturali cui il gusto del sindaco ci ha abituato negli ultimi tre anni, spicca prepotente la bocciatura di “Tigulliana Estate”, rassegna di incontri con personaggi della cultura, del giornalismo e dello spettacolo, curata da Marco Delpino, che ha ricevuto nel tempo moltissimi riconoscimenti a livello nazionale, non ultimo, lo scorso anno, anche da parte dello stesso Donadoni – si legge nella nota diramati dai tre gruppi – Ancorché legittima, la scelta appare, per quanto detto, incomprensibile. Una sola serata di “Tigulliana” ha sempre avuto un numero di spettatori superiore a qualsiasi altra iniziativa, jazz, filosofia in piazza, sagra dei punti e virgole, sponsorizzata dal comune e a costi minori. Le opposizioni – si legge ancora nella nota – chiedono al sindaco e all’assessore al turismo di fare una pronta marcia indietro e di reinserire la “Tigulliana” nel novero delle manifestazioni, per il bene della città, per la gioia della gente, per la soddisfazione di regalare a residenti e turisti un evento di alto livello”.