L’Istituto comprensivo di Sestri Levante si racconta…

IC Sestri Levante

Organizzato dall’Istituto Comprensivo di Sestri Levante, si è tenuto in data 27 maggio, presso Palazzo Fasce Rossi a Sestri Levante, il primo incontro di “Rendicontazione sociale” della comunità scolastica.

Esso ha visto la partecipazione del Comune, del Consiglio di Istituto e di molte tra Associazioni ed Enti con i quali la scuola opera e interagisce quotidianamente, nonché di una rappresentanza dei genitori: la scuola è il nodo di una sistema di relazioni poiché instaura delle reti in senso operativo, facendo e accettando proposte dai soggetti del territorio.

L’avvio di un percorso verso la rendicontazione pubblica ha costituito per la nostra scuola un’occasione per riflettere sistematicamente su se stessa, sui propri valori, obiettivi, missione, per promuovere innovazione e miglioramento delle prestazioni e per identificare i propri interlocutori, attivando con essi momenti di dialogo, confronto, partecipazione, collaborazione.

Inoltre la diffusione dei risultati raggiunti, attraverso indicatori e dati comparabili, sia in una dimensione di trasparenza, sia in una dimensione di condivisione e promozione al miglioramento del servizio con la comunità di appartenenza, è una modalità corretta per rispondere alla normativa ministeriale.

È sembrato infatti opportuno e corretto illustrare quali progetti ed attività didattiche ed educative ha realizzato l’Istituto per gli studenti ed alunni in questi ultimi cinque anni, per raccontare come vengono svolte e quanto constano in termini di risorse umane, strumentali e finanziarie.

L’incontro si è aperto con l’introduzione della Dirigente Scolastica dott.ssa Donatella Arena, che ha salutato i presenti, presentando i documenti strategici della Scuola nella loro complessità, e

successivamente avviando l’intervento degli oratori, con l’auspicio che l’incontro potesse essere il

punto di partenza per una continua crescita collettiva.

Due sono le priorità che costituiscono da tempo l’ossatura del Piano di Miglioramento dell’ISTITUTO: incrementare gli ESITI degli studenti e pianificare le azioni per far loro raggiungere solide COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA. Il Piano Triennale dell’Offerta Formativa è incardinato, nella sua articolazione, attorno a questi due punti fermi. E i risultati sono stati davvero incoraggianti.

La visita di tre giorni del Nucleo di Valutazione Esterna, ispettori del Sistema Nazionale di Valutazione, hanno attestato che l’Istituto possiede basi solide ed una organizzazione educativo-didattica dinamica ed efficace.

Le insegnanti e i professori dello Staff hanno quindi raccontato quanto è accaduto negli ultimi anni nel nostro Istituto, ponendo particolare attenzione a illustrare i risultati didattici degli studenti ed alunni attraverso la presentazione dei dati Nazionali INVALSI, che hanno evidenziato come essi si siano positivamente posizionati nelle fasce medio-alte di competenza.

Anche gli esiti valutativi degli Esami di Stato dei ragazzi e i monitoraggi delle loro Competenze sociali e civiche, sono soddisfacenti. I dati del successo formativo dei singoli, seguiti a due anni dall’uscita dal nostro istituto, dimostrano che la loro precedente formazione è stata valevole e buona. Certo, c’è sempre da migliorare ma il lavoro è stato tanto e, anche nei momenti della pandemia, l’Istituto ha dimostrato tenacia nel tenere le redini della formazione degli studenti e, al tempo stesso, ha mantenuto vivo il contatto con gli allievi, non facendoli sentire soli. Questo è ciò che è emerso dai questionari inviati, nel tempo, a famiglie, studenti ed Enti del Territorio.

I docenti hanno poi relazionato sui progetti formativo-didattici realizzati nel tempo, anche quelli di digitalizzazione, dando spazio anche al progetto Scuola 4.0 finanziato con i fondi del PNRR: quest’ultimo ha aperto ulteriori possibilità per sostenere le azioni rivolte agli studenti, non solo per il rinnovamento tecnico e l’acquisto di nuovi materiali digitali, ma soprattutto per l’innovazione metodologico-didattica che questi strumenti permetteranno di ottenere nei prossimi anni.

La parola, nell’ottica di un a tavola rotonda, è poi passata ai presenti: sono così intervenuti diversi rappresentanti che sul territorio hanno un ruolo sociale determinante e, ancora una volta, la mutua conoscenza e lo scambio di opinioni sono stati forieri di propositi futuri.

L’incontro si è concluso con i saluti di rito e con l’impegno della Dirigente ad approfondire ulteriormente i rapporti con i diversi attori della comunità scolastica al fine di renderla sempre più coesa e proiettata verso l’innovazione e l’integrazione.

Prof.ssa Stefania Verduci