Lupi nell’entroterra, De Paoli insiste nel chiedere un programma di abbattimento selettivo

Lupi nell’entroterra, De Paoli insiste nel chiedere un programma di abbattimento selettivo
Il consigliere Giovanni De Paoli

Il consigliere regionale della Lega Nord lo ha chiesto ieri in consiglio illustrando un’interrogazione in merito.

Si è tornato a parlare di lupi nel corso del consiglio regionale di ieri a seguito di un’interrogazione del consigliere della Lega Nord Giovanni De Paoli, che ha chiesto un programma di abbattimento selettivo dei lupi, per tutelare le attività economiche dell’entroterra. De Paoli ha precisato che comunque non vuole mettere in pericolo ,la sopravvivenza della specie animale. L’assessore all’agricoltura Stefano Mai, nella sua risposta, ha detto di condividere le preoccupazioni espresse dal consigliere. “I lupi sono circa 150 – ha spiegato – La presenza di cani inselvatichiti o ibridi rischia di non garantire la biodiversità e la purezza della specie lupo e, per questo motivo, ho proposto al tavolo nazionale che elabora il piano per la gestione del lupo, di catturare, sterilizzare e ricoverare in aree adeguate gli ibridi”. Mai ha inoltre assicurato che le richieste di risarcimento presentate fino all’anno scorso sono state soddisfatte.