Manovra del governo regionale, Garibaldi: “Futuro incerto per la sanità”

Luca Garibaldi

Secondo il capogruppo del Partito Democratico in Regione Liguria Luca Garibaldi la manovra del governo non fa ben sperare rispetto al futuro:

«Toti finalmente si è accorto che esistono le liste d’attesa e dopo otto anni annuncia 50 milioni per ridurle, risorse che sembrano andare principalmente ai privati, non per rafforzare il pubblico. Negli scorsi due anni ne sono stati spesi altrettanti senza risultati, visto il fallimento del Piano restart. Non si comprende che impatto avrà sulla Liguria il taglio nazionale del governo alla sanità, ai fondi sulla disabilità, ai trasporti e che misure intende mettere in campo la Regione su questo. Per non parlare di pensioni, sanità, scuola, lavoratori pubblici. Sugli asili nido verificheremo l’impatto e l’efficacia nella discussione”.