Messuti replica sui cinema all’opposizione e dà una notizia

Economic Forum Giannini_primo giorno_1

Dopo le critiche sulla situazione del Cantero e le prospettive negative del Mignon, il sindaco di Chiavari, Federico Messuti, risponde ai consiglieri di opposizione:

“Non si sono accorti dei progetti realizzati dal Comune per ampliare l’offerta culturale e sociale cittadina”, dice, citando lo spazio polifunzionale del Lido ed il rinnovato Palazzo Rocca e l’arena all’aperto. “Stiamo portando avanti – prosegue Messuti – un progetto comprensoriale per la riapertura del Cantero attraverso la creazione di una fondazione di partecipazione funzionale all’acquisto e alla gestione della storica sala. Un lavoro complesso, il cui iter è in corso”. Sul Mignon, Messuti aggiunge: “Ci rattrista l’ipotesi di perdere l’ultimo cinema presente in città, ma si tratta pur sempre di un’attività economica privata e il Comune non ha possibilità di intervento diretto”.

Nel rispondere a Orecchia e Giardini, Messuti dà un’altra notizia: “Tigullio Shipping negli anni non ha mai versato oltre 600 mila euro di iva sul canone concessorio del porto, a fronte di oltre 4 milioni di rimborso ottenuto dall’Erario. Nel 2018 Marco Di Capua ed io, all’epoca delegato agli affari legali, abbiamo deciso di dare avvio ad un percorso per recuperare la somma dovuta al comune di Chiavari. Arriva oggi la sentenza del Tribunale di Genova che ha accolto in pieno la domanda di Palazzo Bianco, condannando Tigullio Shipping a corrispondere l’iva dovuta e a rimborsare le spese legali sostenute”.