Nada Cella, tempi più lunghi per gli esami del dna

palazzo omicidio

Tempi più lunghi, ma come era nell’aria da tempo, per i risultati dei test del dna legati all’indagine sull’omicidio di Nada Cella, in particolare in riferimento all’indagata Annalucia Cecere e al materiale rinvenuto, nel 1996, sulla scena del delitto.

I risultati degli esami del genetista Emiliano Giardina, come conferma l’Ansa, non arriveranno per fine febbraio ma per fine marzo, a seguito della proroga chiesta dallo stesso tecnico. Allo stesso modo, dovrebbero essere allungati i termini dell’indagine, che scadrebbero proprio a fine marzo.